Category Archives: Sport

Promozione tickets domenica prossima al PalaFantozzi

Dalle ore 12 di oggi e fino alle 12 di domani 28 febbraio 2017 chiunque acquisterà dei tickets per assistere a Betaland Capo d’Orlando-Germani Brescia (PalaFantozzi, domenica 5 marzo ore 12) usufruirà del 20% di sconto sul prezzo del tagliando.

La sfida con con la Leonessa potrebbe risultare oltremodo importante per la corsa ai playoff. I lombardi sono stati battuti della Betaland a domicilio, ma sono distanti solo due punti in classifica. Il costante apporto del pubblico del PalaFantozzi alla causa orlandina meritava un riconoscimento soprattutto in questa fase della stagione dove rischia di essere una delle variabili più rilevanti.

La promozione sarà valida su tutti i ticket nella fascia oraria indicata presso i punti vendita Ticketone e attraverso i circuiti online www.ticketando.it e www.ticketone.it.

Stella di Bronzo al Merito Sportivo dal CONI per Francesco Venza

Capo d’Orlando – Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha conferito la Stella di Bronzo al Merito Sportivo per l’anno 2015 al Direttore Generale dell’Orlandina Basket Francesco Venza in riconoscimento delle benemerenze acquisite nell’attività dirigenziale.Venza

Oltre che manifestare della stima per le capacità dimostrate e i risultati conseguiti in carriera con il club orlandino, con questa onorificenza, come si legge nella lettera firmata del presidente del CONI Giovanni Malagò, il Comitato ringrazia Venza per la generosa collaborazione e l’impegno dedicati allo sport nei tanti anni di servizio. La Stella di Bronzo al Merito Sportivo sarà consegnata nel corso di una cerimonia predisposta dal Comitato Territoriale del CONI.Il prestigioso riconoscimento può essere concesso ai dirigenti che abbiano maturato almeno 12 anni di attività e che si siano distinti per competenza, impegno e dedizione nel dare lustro allo sport italiano. È senz’ombra di dubbio il caso di Francesco Venza, dal 1998 nella dirigenza del club Orlandina Basket che si appresta a disputare il sesto campionato della sua storia in Serie A. Prima di approdare a Capo d’Orlando, dove sono arrivate diverse promozioni e una Coppa Italia quando la squadra militava in A2, Venza aveva prestato servizi per diverse società di pallacanestro in ambito regionale e nazionale (Pallacanestro Trapani dal ’81 al ’87 e poi dal ’95 al ‘97, Priolo nella Serie A Femminile dal ’87 al ’89 con cui conquistò il primo storico scudetto siciliano, Pallacanestro Siracusa nel 89/90, Sambenedettese nel 90/91, Arezzo Basket dal ‘91 al ’93, Comiso dal ’93 al ‘95) ricoprendo anche incarichi di rilievo regionale e provinciale per la FIP. Negli anni 2011 e 2012, inoltre, durante il rapporto con la società della famiglia Sindoni è stato membro del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Pallacanestro.

 

Walter Allotta lascia la Betaland

CAPO D’ORLANDO – Il preparatore atletico della Betaland, Walter Allotta, lascia la squadra. In accordo con i dirigenti della Betaland, non si rinnova il contratto in scadenza. Si chiude così un ciclo positivo, intenso e ricco di soddisfazioni iniziato nella stagione 2012/13.

_55A0197Il club ringrazia Allotta per la preziosissima collaborazione e l’impegno profuso durante il periodo al servizio dell’Orlandina e gli augura il meglio per il prosieguo della carriera.

Betaland, tanta grinta e spirito agonistico per vincere a Varese

Seconda trasferta consecutiva per la Betaland Capo d’Orlando domenica 14 febbraio sarà ospite dell’OpenJobmetis Varese al PalaWhirpool per la quinta di ritorno del campionato di Serie A Beko 2015/16. IMG_20160213_093447L’allenatore dell’Orlandina, insieme a Sandro Nicevic, ha presenziato la conferenza stampa del match. «Sarà una gara delicata per entrambe le squadre – ha esordito Di Carlo – anche loro avranno della pressione addosso, noi siamo in difficoltà da due mesi e ci siamo quasi adeguati a respirare quest’aria. Credo che dovremo essere bravi a sfruttare le opportunità che potremo avere tra le mani durante la gara. Abbiamo voglia di riscattarci, stiamo acquisendo una nostra dimensione, e sono molto fiducioso. Andremo lì e giocheremo la nostra pallacanestro, cercando di sfruttare i nostri punti di forza. L’importante sarà avere una buona resistenza mentale, restare concentrati e mordere quando è il momento. Credo sia fondamentale affrontare il match con la giusta cattiveria agonistica. Dobbiamo avere lo stesso furore che avevamo nelle settimane che hanno preceduto le gare contro Venezia e Virtus Bologna – conclude l’allenatore della Betaland – quando dovevamo vincere a ogni costo. Dobbiamo continuare ad avere questa cattiveria».

La forza della coesione per superare ogni ostacolo, nello sport come nella vita

Non è mai facile trovare parole d’incoraggiamento quando si affronta un periodo difficile, sia esso per una squadra, come per una famiglia, o per una comunità.

Quando le ‘cose’ vanno storte e bisogna trovare il bandolo della matassa da cui ripartire, si è schivi. Ed invece, coach Di Carlo non perde la fiducia e guarda avanti, fissando l’obiettivo con razionalità e calcolo e tanto, tantissimo cuore. Al di là delle parole da lui dette, Di Carlo in conferenza stampa pre Betaland-Venezia – gara che si giocherà domenica prossima – al di là di tutto, non ha dubbi su ciò che serva ai suoi ragazzi ed alla nostra amata Orlandina Basket. Non ho sbagliato a scrivere Orlandina, l’ho fatto volutamente perchè oggi nella sala “Di Noto” non si è parlato di una qualunque squadra, di tecniche cestistiche e strategie varie, bensì si è condiviso un momento di valutazione e riflessione su ciò che la Betaland-Orlandina rappresenta per la gente dei Nebrodi, della provincia di Messina, della regione Sicilia, del meridione di un’Italia sempre più sgangherata. Quattro mesi fa, non mi sarei immaginata a scrivere di sconfitte e difficoltà, discutendo di sport.

Eppure oggi, che la nostra squadra ‘del cuore’ in tanti la stanno tenendo distante dai propri cuori, io mi sento in prima fila a dover ricordate, a quanti hanno dimenticato, che l’Orlandina Basket ha bisogno dei propri tifosi e non solo; ha bisogno del sostegno di tutti i cittadini della nostra Terra sicula. Oggi, la sfida che sta lanciando Di Carlo non è solo nel trovare l’energia giusta per fare tanti canestri e sommare altri 2 punti. Il coach, con una serenità disarmante, scuote gli animi e le menti ed invita tutti alla coesione; invita proprio tutti, senza distinzione di appartenenza politica, ceto sociale, sesso e religione, a tifare i ragazzi dell’Orlandina Basket al PalaFantozzi.IMG_20160122_195813 Ha detto: “Domenica dovremo andare in campo puntando sul carattere dimostrando di essere degli uomini. Dovremo trovare il modo, la strada e i mezzi per arginare le difficoltà e cercare di fare qualcosa per inibire Venezia”.foto conf

Il giovane Laquintana invece ha ricordato la gioia vissuta tre anni fa, quando dalla serie A2 si è entrati a pieno titolo nella serie A1. “Ho dei ricordi bellissimi di 3 anni fa, ricordo sempre il palazzetto pieno e purtroppo, anche per colpa nostra, adesso non è più sempre così. Però la verità è che i tifosi sono troppo importanti per noi e se torneremo ad avere quella sintonia sarà tutto più facile. Dobbiamo impegnarci di più in difesa e dare l’anima per questa città».

Betaland: la qualità c’è, arriveranno anche i risultati!

Presentato, in conferenza stampa pre Acqua Vitasnella Cantù-Betaland Capo d’Orlando da coach Gennaro Di Carlo, l’ultimo acquisto dell’Olandina Basket, Keaton Nankivil. La prossima gara, in programma alle 18.15 di domenica 16 presso il Pianella di Cucciago (CO) e valevole per la giornata 16 della Serie A Beko 2015/16, sarà occasione per mettere a profitto il lavoro svolto dai giocatori in queste ultime giornate di allenamento. 

IMG_20160115_181848IMG_20160115_182013

Chi è Keaton Nankivil? Nato il 18 gennaio del 1989 a Madison (Wisconsin) negli Stati Uniti d’America, Nankivil è un’ala grande in grado di occupare con profitto anche lo spot di centro. È lungo moderno, molto dinamico, in grado di offrire diverse soluzioni offensive dentro e fuori l’area. Può aprire il campo perché è un tiratore eccellente dalla media e, in particolar modo, dalla lunga distanza, il suo catch and shoot è, infatti, veloce quanto letale. È dotato inoltre di un fisico possente (è alto 203 cm per 105 kg) e di doti atletiche di salto notevoli che gli permettono di dare sostanza e qualità anche nel pitturato. Uomo spogliatoio, spicca per doti umane, si è mostrato sin da subito fortemente stimolato e motivato dalla possibilità di giocare per Capo d’Orlando. Vestirà la canotta della Betaland Capo d’Orlando numero 52.

 

Basket: al PalaValenti riparti il campionato di Serie C Silver

Dopo la pausa invernale prestabilita dalla lega alla fine del girone di andata, ritorna il campionato di Serie C Silver. Nella prima partita del 2016 la Irritec Costa d’Orlando sarà impegnata al PalaValenti mercoledì 6 gennaio alle 20.30 contro la Polisportiva Aretusa. I ragazzi di coach Condello sono reduci dalla sconfitta contro Cefalù, capolista imbattuta del girone di andata e attendono da più di 15 giorni di potersi rifare davanti ai propri tifosi, regalando loro la prima vittoria del nuovo anno. COMUNICATO_VERT-06-01

Arbitri del match saranno Salvatore Panno e Luca Paternicò, entrambi di Piazza Armerina.

Betaland: “Coraggio e Cuore”, si riparte da qui

Nuovo capo allenatore della Betaland Capo d’Orlando è Gennaro Di Carlo. Ha introdotto la conferenza stampa il presidente Enzo Sindoni. Le prime parole del nuovo head coach sono rivolte all’amico ormai ex allenatore: «Devo ringraziare Giulio perché è grazie a lui che sono qui – commenta Di Carlo – Abbiamo costruito questa squadra scegliendo i giocatori oculatamente uno per uno e credo in ognuno di loro in maniera assoluta. Ho accettato subito la proposta per due ragioni, una è questa e l’altra è rappresentata da queste due persone che ho accanto a me (il presidente e il direttore sportivo, ndr) ho apprezzato l’intelligenza con cui fanno basket da dirigenti e da imprenditori. Hanno portato il basket al vertice per ben due volte, denotando competenza e capacità di sapere fare. Ho percepito subito quando sono arrivato, e quindi domenica notte non ho avuto dubbi nell’accettare questa sfida. Non sarà facile ma abbiamo le capacità di uscirne e mantenere la Serie A a Capo d’Orlando. betalandDaremo tutto per far si che si parli della Capo cestistica ancor più di quanto se ne parla adesso».

Read more… →

Basket Serie A: Giulio Griccioli lascia la Betaland

La Betaland Capo d’Orlando comunica di aver interrotto il rapporto di collaborazione con il capo allenatore della prima squadra Giulio Griccioli. La società desidera ringraziare coach Griccioli per l’impegno, la professionalità e la dedizione mostrate durante la sua permanenza a Capo d’Orlando e gli formula i migliori auguri per il suo futuro. La decisione presa dal presidente Enzo Sindoni è maturata nella tarda serata dopo la gara di ieri ed è derivata dalle riflessioni sulla crisi di risultati avuta dalla squadra nell’ultimo periodo.IMG_20151228_160704

«Il difficile momento attraversato della squadra – dichiara il presidente della Betaland Capo d’Orlando Enzo Sindoni – mi ha spinto a prendere una decisione che non potevo rinviare per provare a riprendere il cammino del progetto creato e portato avanti quest’anno da tutte le componenti della società. Tanto per le qualità mostrate nello svolgere la professione quanto per le indiscusse qualità umane, interrompere il rapporto professionale con GiulioGriccioli è una cosa che mi dà dispiacere, ma fare tutto quanto sia possibile per salvare l’Orlandina è la mia assoluta priorità».