Basket A1: in attesa del ‘monday night’, vince l’ospitalità!

Capo d’Orlando – Il cielo è limpido stamani sulla nostra costa, il mare è ancora agitato e verdastro; gabbiani volano a filo sulla schiuma delle onde e lungo il marciapiede si cammina o si sta seduti sulle panchine per rilassarsi. Il sole regala tepore nella frescura autunnale e profumo di alghe e sale giunge fino alla strada. IMG_20151129_103847813

Da due mesi, ormai, a settimane alterne, chi è solito percorrere il tratto di lungomare antistante il paese, può incontrare giocatori di basket di A1, componenti delle varie squadre avversarie della Betaland, in attesa dell’approssimarsi della gara. Giovani sereni si godono il nostro clima e i sorrisi dei passanti. In foto, Brian Sacchetti, figlio di ‘Meo’, e giocatore del Banco di Sardegna Sassari. Gli ho chiesto di poterlo fotografare ed è stato gentilissimo nel chiude il libro che stava leggendo per posare per me. Poco distante da lui, un altro giocatore parla al telefono, un altro ancora guarda semplicemente il mare.

Riflettevo su quanto sia magico, per una comunità piccola come la nostra, poter ospitare questi ragazzi, persone che forse non avrebbero attraversato lo Stivale per trascorrere un week-end da noi; poter mostrare loro la nostra Terra, con le bellezze ed i talenti che possediamo e vivere noi stessi un’esperienza unica di sport e condivisione. Non bisogna mai dare tutto per scontato. Ogni tanto bisogna avere il coraggio di ammettere di essere dei privilegiati che vivono in un angolo di ‘Mondo’ in cui le imprese più inaspettate si sono avverate.

La nona partita di campionato in serie Beko A1, per Sassari e Capo d’Orlando, si giocherà lunedì sera alle 20,30; cancelli aperti sin dalle 19.

Foto di Linda Liotta