Category Archives: Libri

“Scirocco” alla biblioteca paladina

Capo d’Orlando – A cura dell’associazione culturale “Recitando e Parolando” e con il patrocinio comunale, alla biblioteca di via del Fanciullo, domani 4 dicembre alle ore 18, nell’ambito de “I Venerdì letterari”, sarà presentato il volume “Scirocco” di Mariangela Biffarella. Relatrice l’architetto Giusetta Cavolo (in foto). giusetta cavolo12122628_938081512932883_1196031879468623080_n

L’autrice, Mariangela Biffarella è nata a Mistretta. Il padre, pittore e abile narratore di fiabe, le tramanda la passione per l’arte, in tutte le sue forme espressive. Tra queste però sono la lettura e la scrittura a diventare per lei, oltre che una passione, anche una sorta di terapia dell’anima. Dal 2004 inizia a partecipare con racconti, fiabe, poesie e romanzi a importanti premi letterari ottenendo ottimi risultati.
Collabora con l’Associazione culturale Il Centro Storico della sua città ed è membro della giuria del premio letterario “Maria Messina”. Nel 2011 una fiaba scaturita da un suo laboratorio di scrittura creativa con un gruppo di studenti ha vinto la VI edizione del Premio Andersen Baia delle fiabe.
Nel 2007 ha pubblicato Sommesse voci della mia terra, Aracne Editrice; nel 2009 Zero + Uno = Otto, La Medusa Editrice; nel 2010 Rovescio di ricamo, Carta e Penna Editore; nel 2014 Perticone, EdiGiò.

 

A Villa Piccolo il libro del magistrato Ardita: “Catania Bene”, connessioni tra persone ‘perbene’ e mafia

Capo d’Orlando – Venerdì 4 dicembre alle 17,30 a Villa Piccolo (Strada Statale 113, Capo d’Orlando), sarà presentato dal presidente Giuseppe Benedetto il saggio “Catania bene – Storia di un modello mafioso che è diventato dominante” del magistrato Sebastiano Ardita (edito da Mondadori). sebastiano ardita

Sebastiano Ardita, quarantanovenne, in magistratura dall’età di 25 anni, ha iniziato come sostituto procuratore della Repubblica al Tribunale di Catania, divenendo poi componente della Direzione distrettuale antimafia, si è occupato di criminalità organizzata di tipo mafioso, di inchieste su reati contro la pubblica amministrazione e di infiltrazioni mafiose nei pubblici appalti e forniture. E’ stato, inoltre, consulente della Commissione parlamentare antimafia della XIII Legislatura ed ha redatto il documento relativo all’indagine sulla mafia a Catania. È stato direttore generale dell’ufficio detenuti, responsabile dell’attuazione del regime 41bis. “Catania bene” narra della Catania degli anni Ottanta.
Nel volume, l’autore fa riferimento ai rapporti tra alcune cosiddette persone perbene (solo perché non sorprese con le mani nella marmellata) e la mafia; racconta del disagio sociale delle periferie, dei ragazzi abbandonati al loro destino che diventano preda del reclutamento malavitoso; parla di una Catania piena di operatori intraprendenti, ma “costretti a subìre ed ignorare” la presenza della criminalità organizzata.

 

Voglia di raccontare: Franco Fogliani presenta “Il miele e il fiele”

Capo d’Orlando – Alla Biblioteca comunale la giornalista Giuseppina Paterniti ha presentato la raccolta di storie del dirigente scolastico in pensione Franco Fogliani “Il miele e il fiele, edito da Yorick. Ha moderato ed introdotto l’incontro la dott.ssa Francesca Pietropaolo, presidente dell’Associazione Teatrale e Culturale “Recitando e Parolando”.IMG_20151123_235014

Il secondo appuntamento di novembre, promosso dall’associazione “Recitando e Parolando” e dedicato ai libri, ha visto Franco Fogliani esordire in veste di scrittore. Un nutrito pubblico di insegnanti ed amici ha seguito con interesse e curiosità il dibattito scaturito dalla relazione al libro. In un clima di simpatia la Pietropaolo ha introdotto l’autore, dirigente scolastico a Capo d’Orlando per diciotto anni, conosciuto e ben voluto da tutti. Aveva esordito con il saggio “Libertà e Cultura nella prospettiva pedagogica di John Dewey”, edito da Pellegrini. La Pietropaolo ha elencato i numerosi impegni portati avanti dal dirigente scolastico, ed evidenziato i progetti sulla legalità proposti annualmente agli studenti. Franco Fogliani, oltre ad essere componente del CdA dell’Acio, è stato tra i primi dirigenti siciliani ad istituire la “Giornata della Legalità” in onore dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Temi di attualità, sviluppati con sguardo storico e pedagogico, che ruotano principalmente attorno alla parola ‘amore’. I cinque racconti si intitolano: Il miele e il fiele, Il figlio del mafioso, Il possesso, La festa e Ritorno di memoria.

La relatrice, Giuseppina Paterniti, ha sottolineato la sensibilità e la capacità d’indagine con cui l’autore ha saputo esporre fatti ed emozioni su tematiche delicate come la violenza alle donne e la mafia. La memoria, i ricordi, il passato visto come proiezione del presente e trampolino per il futuro. Fogliani  racconta anche la difficoltà dei rapporti: tra l’uomo e la donna, tra l’uomo e società, tra l’uomo e le sue passioni.

Incontri culturali: Giuseppina Paterniti a Capo d’Orlando e S.Agata M.llo

Capo d’Orlando – Venerdì 20 novembre alle 18, il secondo incontro dei “VENERDI’ D’AUTORE”, promossi dall’Associazione Teatrale e Culturale “Recitando e Parolando”. Alla sala “Tano Cuva” della Biblioteca Comunale, verrà presentato il libro “Il Miele e il Fiele”, una raccolta di cinque storie scritti da Franco Fogliani e pubblicati dalla Yorick Editore.giuseppina paterniti
Presenterà il libro la vice direttrice del TGR della Rai, Giuseppina Paterniti (in foto).

 

Sant’Agata M.llo – Presso il Liceo Scientifico e Classico “Leonardo Sciascia – Enrico Fermi”, guidato dalla Preside Lara Bollaci, gli studenti incontreranno sabato 21 la giornalista Giuseppina Paterniti che relazionerà su “Comunicare in Europa”. L’incontro-dibattito conclude un percorso di studio nell’ambito delle iniziative Miur relative alla cittadinanza attiva incluse nel progetto POF Legalità, intrapreso dagli studenti coadiuvati dai docenti prof.sse Damiano Maria e Giuffrè Maria Antonietta.

“Il Murgo Gioiosano” premia la “Zanzara Mara” di Sebastiano Plutino

Gioiosa Marea – Domenica scorsa, al cine-teatro Borà si è svolta la serata di premiazione della quarta edizione del Premio Letterario Il Murgo Gioiosano. Articolato in tre sezioni, hanno vinto, per la Narrativa: “I due bastardi” di Nina Giardinieri; per la Poesia “Lontano” di  Dario Pepe e per sezione Fiabe  “Mara la strana zanzara e i suoi amici” di Sebastiano Plutino (in foto). Fiaba dedicata alla ‘diversità’ che diventa un punto di forza e non una debolezza, per chi la possiede.plutino

I testi sono stati interpretati dagli attori Pippo Accordino e Filippo Puglia e dalle lettrici Antonella Ingrassia, Eugenia Rossello e Daniela Natoli. Nel corso della serata si è ricordata la campionessa Annarita Sidoti.


Al via “I Venerdì d’Autore” alla Biblioteca paladina

Capo d’Orlando – La Biblioteca comunale ospiterà il ciclo annuale dedicato ai libri, dal titolo “I VENERDI’ d’AUTORE” è promosso dal comune e dall’Associazione Culturale e Teatrale “Recitando e Parolando”. aritmetica e divina commedia
Il primo appuntamento è fissato per giorno 6 novembre con la presentazione del libro “La Struttura Aritmetica della Divina Commedia – Numeri e filosofia nelle opere medievali” – Anoc editrice; autori: Barbara, Italo e Rinaldo Anastasi. Modera e presenta il saggio la Prof.ssa Maria Cristina Mangano.

Venerdì 20 novembre si presenterà “Il Miele e il Fiele” di Franco Fogliani; presenterà Giuseppina Paterniti.

Le tesi sostenute nel testo degli Anastasi sono di estremo interesse e generano riflessioni importanti su molte opere medievali fra le più conosciute, come la “Divina Commedia”, la “Vita Nuova”, Il “Canzoniere” o il “Decameron”, partendo dai numeri in esse contenuti. Le ricerche degli autori, nuovissime per l’applicazione dell’informatica, aprono importanti prospettive, pongono le basi per l’approfondimento dei contenuti e lasciano intravedere combinazioni e aspetti veramente avvincenti ed intriganti a cui nessuno aveva pensato prima.
Note sugli autori:
Barbara ha effettuato studi classici e frequenta la facoltà di Lettere Moderne all’Università degli Studi di Messina; Italo Andrea è diplomato in Sax al Conservatorio Statale di Musica “Arcangelo Corelli” di Messina ed è laureato in Ingegneria Civile e dei Sistemi Edilizi; Rinaldo Nunzio è docente di Filosofia e Storia presso il Liceo Classico e Scientifico “Lucio Piccolo” di Capo d’Orlando. Giornalista e saggista è esperto di applicazioni didattiche dell’informatica e del digitale.

Ultimo appuntamento a Sinagra dell’Ottobre in giallo

Sinagra – Venerdì 30 ottobre la pro loco terrà l’ultimo appuntamento della manifestazione culturale “Ottobre si veste di giallo”. Presso il bar La Piazzetta di via V.Veneto alle 17.30 il giornalista Nino Arena presenterà “L’Ovale Perfetto” (A & B Editrice) del dottore Giuseppe Ruggeri. La Mostra di pittura di Guglielmo Bambino abbellirà la location.

L’autore, medico e scrittore messinese, scrive ispirandosi alla cronaca della morte di Marta Russo, la studentessa romana uccisa nel 1997 nel cortile dell’Università “La Sapienza”. Una morte avvolta nel mistero del “delitto perfetto”, che costituì la tesi accusatoria degli inquirenti e che culminò con l’arresto dei due ricercatori universitari Ferraro e Scattone. Malgrado l’assoluzione in appello degli imputati, il dubbio investigativo rimase a lungo ed è impresso a tutt’oggi nell’immaginario popolare.

Fiabe e concorsi: Mara la zanzara tra le finaliste al Murgo Gioiosano

Gioiosa Marea – Il salotto Culturale H2 Donna, ripropone domenica 8 novembre alle 18 al cine teatro Bora la IV edizione del Premio Letterario “Il Murgo gioiosano “, evento patrocinato da SALVUCCIO AGNELLO.

Il premio è composto da 3 sezioni: prosa, poesia e la sezione speciale, quest’anno rivolta al mondo delle favole e delle fiabe. “Mara la strana zanzara” di Sebastiano Plutino (in foto) è fra le tre fiabe finaliste. plutinofotoLa lettura dei brani sarà accompagnata dal violino del Maestro Franco Joppolo. Una giuria d’eccezione salirà sul palcoscenico del Cine Teatro ” Franco Bora ‘; fra cui lo scrittore e giornalista Simone Toscano, inviato del Programma Quarto Grado di Rete4; Salvo Vitale, filosofo e amico fraterno di Peppino Impastato; la scrittrice e vincitrice di concorsi letterari, Titti Preta; l’attore Alberto Molonia e il giornalista Valerio Barghini.

Tra gli ospiti: Nando Timoteo, direttamente dalla notissima trasmissione televisiva COLORADO. I brani vincitori saranno letti dagli attori Pippo Accordino e Filippo Puglia e dalle lettrici Antonella La Riccia Ingrassia, Eugenia Rossello e da Daniela Natoli.

Un libro aiuta a “ricominciare”

Partinico – Sabato 31 ottobre alle 17,30 al palazzo del Carmine (sala delle Capriate) sarà presentato il libro “Grazie a chi… comincio da me” di Marina Brugnano – edizione Simposium. L’autrice è nata a Partinico nel 1980 dove abita con la sua famiglia alla quale ha voluto dedicare il suo primo lavoro letterario. 1526762_958606997484410_2913721595992665867_nE’ giornalista per passione, iscritta alla lista dei giornalisti Pubblicisti, rivolge il suo sguardo al sociale ed alle tematiche emergenti. Ha creato e condotto, all’interno dell’emittente televisiva TV7 Partinico, la rubrica il TG Rosa. Dal 2013 è componente del direttivo dell’Associazione Culturale La Biglia Verde. Ha organizzato e moderato diversi concorsi Internazionali di poesia e letteratura. Ha presentato eventi relativi allo sport, moda, musica e danza. Ha curato le prefazioni: in “Germogli di fede” di Francesco Billeci e nell’antologia “La Biglia verde 2015”.

Il libro è autobiografico ed è una sorta di ‘sguardo al passato che si proietta con fiducia al futuro’. A circa 17 anni, Marina incontra un amore sbagliato, che nel tempo, ha ferito e calpestati i suoi sentimenti. Nel suo cammino di giovane donna, la rabbia e lo smarrimento, si alternano con la gioia e la speranza, la solitudine con la voglia di esserci e di confrontarsi. Il messaggio è diretto ai giovani, soprattutto a chi, nel percorso della propria esistenza, incontra ostacoli che, impediscono la crescita equilibrata, della propria personalità. L’autrice considera la sua vita come un mosaico che mescola, mettendoli assieme, i diversi pezzi, per pervenire ad un’immagine armoniosa.