Archives

Capo d’Orlando sito di sperimentazione del Progetto “Smart City”

Capo d’Orlando – Smart City ma anche “smart thinking”: è questo il futuro della mobilità urbana secondo i risultati del progetto “i-NEXT” presentati ieri in occasione dell’evento promosso dal CNR ITAE di Messina, Italtel, Università degli Studi di Palermo, Tozzi Renewable Energy, Exalto, e Muovosviluppo e infine il Comune di Capo d’Orlando protagonista per aver aderito al progetto come sito di sperimentazione. Un’occasione di incontro e confronto alla presenza dei più illustri esperti nazionali di energie rinnovabili, trasporti “intelligenti” a idrogeno o elettrici e prototipi altamente tecnologici e improntati al risparmio energetico.Aldo Sergio Leggio, Luigi Nicolais, Enzo Sindoni e Francesco Sergi

All’evento, curato dal coordinatore scientifico del progetto di ricerca Laura Andaloro e moderato dal responsabile del gruppo Sistemi del CNR ITAE Vincenzo Antonucci, hanno preso parte il presidente nazionale del CNR Luigi Nicolais, il direttore del Dipartimento di Ingegneria ICT e Tecnologie per l’Energia e Trasporti (DIITET) del CNR Marco Conti, il direttore del CNR ITAE di Messina Salvatore Freni, il rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari, il sindaco e il vicesindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni e Aldo Sergio Leggio, il responsabile AMAT di Palermo Marcello Marchese, gli esperti Giacomo Corvisieri, Francesco Sergi, Marco Beccali, Paolo Cicero, Carmelo Galati Tardanico, Raffaella Riva Sanseverino, Maurizio Cellura.Autorità e ospiti al sito di sperimentazione (2)

Read more… →

Consiglio Comunale: la maggioranza approva il Bilancio

IMG_20151127_125528Capo d’Orlando – Ieri pomeriggio, alla presenza di pochi concittadini, si è tenuta la riunione del Consiglio Comunale convocata in seduta ordinaria dal presidente Gianfranco Timpanaro. Unica assente la consigliera Teresa Restifo Pecorella, in diciannove hanno discusso sui sei punti all’ordine del giorno. Dopo la lettura e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti sono stati discussi i rimanenti argomenti, anticipando il punto presentato dal consigliere Carmelo Galipò avente ad oggetto: “Adozione Regolamento sul baratto amministrativo”. Lo stesso Galipò ha trasformato in “atto d’indirizzo” la “mozione” che è stata approvato con 11 voti favorevoli ed 8 astenuti (Germanà, Magistro, Abbate, Trifilò, Micale, Trusso, Gemmellaro, Sanfilippo). 

Il voto favorevole dell’intera maggioranza per i punti: “Ripiano del maggior disavanzo e disavanzo tecnico derivante dal riaccertamento straordinario dei residui” e “Variazione di assestamento generale – Bilancio di previsione 2015, bilancio pluriennale 2015 – 2017 e bilancio armonizzato 2015 – 2017”. All’unanimità sono infine stati approvati gli ultimi due punti all’ordine del giorno relativi a:  “Proroga convenzione tra comuni di Gioiosa Marea e Capo d’Orlando per la gestione in forma associata del servizio di Segreteria Comunale” e “Prosecuzione dell’attività dell’Unione dei Nebrodi”. Il colore verde del maglione del sindaco è stata la “nota più calda” di una riunione in cui si respira di già l’aria frizzante di una campagna elettorale alle porte.

Quel ‘verde’ potrebbe rappresentare la speranza di tutti noi, amministratori e cittadini insieme, che chiunque sarà il prossimo sindaco, sarà una persona innamorata di Capo d’Orlando almeno quanto lo è stato Enzo Sindoni. 

Foto di Linda Liotta

IMG_20151127_141038IMG_20151127_125632

Betaland vs Vanoli 65-69, incomprensibile inconcludenza!

Non è stata certamente una domenica come le altre, la tragedia di Parigi sovrastava ogni sentimento e non poteva esserci alcuna gioia al Palafantozzi come in un qualunque altro campo di gioco. Lo spirito sportivo era a mezz’asta come le bandiere sventolanti nel mondo civile… ma si deve andare avanti e si va; la Marsigliese s’intona e la gara ha inizio.

Questa volta non ci sono giustificazioni che tengano, alla Betaland sfugge la partita di mano contro il Vanoli Cremona e il punteggio di 65 a 69 segna la quarta sconfitta di Campionato per la squadra di Griccioli. Qualche fischio si sente al termine della gara al Palafantozzi, è di disapprovazione per una partita che si sarebbe potuta vincere se negli ultimi 7 minuti i biancazzurri avessero continuato a giocare. IMG_20151116_064247IMG_20151116_063936

Due squadre a pari punteggio nella classifica (sei punti ciascuna), due gruppi con stesse potenzialità avrebbero dovuto avere anche uguale determinazione e grinta, qualità smarrite dai paladini, man mano che la gara volgeva al termine.

Non si comprende il calo di tensione avuto, ma si percepisce l’arrendevolezza di una Betaland che ha condotto la partita anche con qualche picco di spettacolarità, nonostante si sia giocato in difesa, più che in attacco. Hanno influito indiscutibilmente le assenze di Ilievski e Stojanovic, mentre Cremona ha potuto contare sul ritorno di Luca Vitali e dei quattro americani sempre più affiatati tra loro. Guardando alla prossima gara contro PMS Torino, non possiamo che incrociare le dita, sperando che coach Griccioli comprenda cosa scatti nella mente e nelle gambe dei suoi giocatori a pochi minuti dalla sirena di fine gara!

Foto di Natale ArasiIMG_20151116_064042

Alla domanda: Perchè l’Istituto della Mediazione? La risposta: accelera i tempi della giustizia e garantisce la risoluzione delle liti.

Non sono più così riluttanti gli avvocati quando si parla di ricorrere all’Istituto della Mediazione. articolo

La mediazione fornisce una risoluzione extragiudiziale conveniente e rapida delle controversie in materia civile e commerciale.

Quindi, sotto questo punto di vista, il ruolo che la mediazione civile deve rivestire nella nostra società èpubblico di primo piano: strumento idoneo ad accelerare i tempi della giustizia e garantire la risoluzione delle liti. Il mio articolo su: http://www.nuovitalia.com/sito/component/content/article/2-primo-piano/5170-la-mediazione-civile-accelera-i-tempi-della-giustizia.html

Read more… →

Segno di ‘civiltà’ abbattere barriere architettoniche per esercitare il diritto di VOTO

Il Sindaco di Capo d’Orlando, Enzo Sindoni ha reso noto che in occasione delle elezioni regionali del 28 ottobre, gli elettori non deambulanti potranno esercitare il loro diritto di voto avvalendosi delle sezioni prive di barriere architettoniche.

Si tratta delle scuole:

  • elementari di via Roma,
  • medie di via Piave e
  • istituti scolastici siti nelle contrade Furriolo, Piscittina, San Martino e Scafa.
    Read more… →